• OSSERVATORIO IR TOP SU AIM ITALIA

    OSSERVATORIO IR TOP SU AIM ITALIA

    25 Luglio 2018

    @Palazzo Mezzanotte (Borsa Italiana), Milano

    Evento riservato a stampa, società, investitori.

    Per iscrizioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 0245474884

  • COSTRUIAMO

    COSTRUIAMO

    IL VALORE D’IMPRESA SUL MERCATO DEI CAPITALI

    Valorizziamo l’Equity Story con le tecniche della comunicazione finanziaria

  • IL NOSTRO APPROCCIO

    IL NOSTRO APPROCCIO

    BASATO SU ANNI DI ESPERIENZA

    Applichiamo modelli di Investor Relations a sostegno dell’Investment Story per gli Investitori Istituzionali

  • OFFRIAMO

    OFFRIAMO

    IL PERCORSO DI QUOTAZIONE IN BORSA

    Prepariamo le società nell'Advisory sul mercato dei capitali

Studi IRtop


Gli Investitori Istituzionali nel segmento STAR di Borsa Italiana

Il Martedì, 31 Marzo 2009.

Marzo 2009

II edizione aggiornata sui dati Consob al 6 marzo 2009

€ 100,00 + IVA

Per maggiori informazioni o per acquistare lo studio telefona al n. +39 02 45473884/3 oppure scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lo studio, presentato annualmente in occasione della STAR Conference organizzata da Borsa Italiana a Milano, fotografa le società appartenenti al segmento STAR e analizza il cambiamento nel profilo degli Investitori Istituzionali rilevanti presenti nell'azionariato rispetto all'anno precedente.

In particolare lo studio evidenzia: la classifica delle società per numero di investitori istituzionali presenti nel capitale; la classifica degli investitori istituzionali più attivi nel segmento; il flusso, complessivo e per settore, in entrata e in uscita degli investitori istituzionali italiani ed esteri.

Direttiva Transparency: impatti sull'informativa societaria

Il Venerdì, 31 Ottobre 2008.

Ottobre 2008

€ 100,00 + IVA

Per maggiori informazioni o per acquistare lo studio telefona al n. +39 02 45473884/3 oppure scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Con l'art. 154-ter "Relazioni finanziarie" del Testo unico della Finanza (TUF), introdotto dal D.Lgs. 195/2007, il legislatore italiano ha dato attuazione alla Direttiva 2004/109/CE (c.d. Direttiva Transparency) in materia di informativa periodica. In tale ambito, il novellato articolo 154-ter, al comma 5, prevede che gli emittenti azioni quotate aventi l'Italia come Stato membro di origine pubblichino i resoconti intermedi sulla gestione del primo e del terzo trimestre da diffondere entro 45 giorni dalla chiusura del periodo di riferimento. Tale disposizione sostituisce quanto precedentemente previsto dall'art. 82 "Relazione trimestrale" e dall'Allegato 3D del Regolamento Emittenti.

In occasione della prima applicazione dell'art. 154-ter del TUF, sono emerse alcune incertezze interpretative riguardanti, in particolare, le modalità con le quali riportare dati quantitativi sulla situazione patrimoniale e finanziaria nonché sull'andamento economico trimestrale, non più oggetto di informazione obbligatoria ai sensi della nuova disciplina.

L'obiettivo dello studio, pertanto, è stato quello di fornire, alle Autorità e agli Emittenti, un quadro analitico sulle modalità con cui le disposizioni dell'art. 154-ter, comma 5 del TUF sono state applicate in occasione della pubblicazione delle relazioni finanziarie al 31 marzo 2008 sul mercato azionario italiano.

L'analisi è stata condotta su 119 società quotate appartenenti ai segmenti STAR, Expandi, Standard e Blue Chip. L'analisi delle società del segmento STAR, tenute a redigere ancora, per il primo trimestre 2008, la relazione trimestrale ai sensi dell'art. 82 del RE, ha permesso di delineare la prassi di comunicazione seguita dagli Emittenti che osservano i più elevati requisiti di trasparenza.

Benché la Direttiva Transparency, nella sua formulazione ex art. 154-ter, comma 5 del TUF faccia riferimento ad una relazione "qualitativa", sul mercato azionario italiano, ad oggi, emerge che l'applicazione della normativa è stata recepita nella direzione di una relazione di natura "quantitativa".

Gli Investitori Istituzionali nel segmento STAR di Borsa Italiana

Il Lunedì, 31 Marzo 2008.

Marzo 2008

I edizione aggiornata sui dati Consob al 2 febbraio 2008

€ 100,00 + IVA

Per maggiori informazioni o per acquistare lo studio telefona al n. +39 02 45473884/3 oppure scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lo studio, presentato annualmente in occasione della STAR Conference organizzata da Borsa Italiana a Milano, fotografa le società appartenenti al segmento STAR e analizza il cambiamento nel profilo degli Investitori Istituzionali rilevanti presenti nell'azionariato rispetto all'anno precedente.

In particolare lo studio evidenzia: la classifica delle società per numero di investitori istituzionali presenti nel capitale; la classifica degli investitori istituzionali più attivi nel segmento; il flusso, complessivo e per settore, in entrata e in uscita degli investitori istituzionali italiani ed esteri.

M&A Disclosure: contenuti e tempistica delle comunicazioni al mercato

Il Venerdì, 29 Febbraio 2008.

Febbraio 2008

€ 100,00 + IVA

Per maggiori informazioni o per acquistare lo studio telefona al n. +39 02 45473884/3 oppure scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lo studio analizza le operazioni di M&A effettuate nel periodo gennaio 2007-febbraio 2008 dalle società italiane quotate analizzando i seguenti aspetti: previsioni normative imposte da Consob e Borsa Italiana, timing della comunicazione al mercato (accordo, due diligence, closing), tipologia di informazioni comunicate al mercato relative alla transazione e all'azienda target.

Le informazioni previsionali nel settore Fashion

Il Sabato, 31 Marzo 2007.

Marzo 2007

€ 100,00 + IVA

Per maggiori informazioni o per acquistare lo studio telefona al n. +39 02 45473884/3 oppure scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La domanda crescente di informazioni economico-finanziarie sugli Emittenti, direttamente proporzionale all'offerta di risorse finanziarie di cui le imprese necessitano per sostenere la propria crescita, è sempre più legata ad informazioni previsionali che vengono incorporate nei prezzi delle azioni.

Adeguati flussi di comunicazione economico-finanziaria consentono agli investitori di formulare previsioni più corrette sui fatti aziendali attesi aumentando la probabilità di una valutazione basata su un set informativo più completo e trasparente. Raccontare al mercato il proprio futuro diviene fondamentale al fine di ridurre l'incertezza delle aspettative degli investitori ed ottenere una valorizzazione dell'azienda più fair.

Come si comportano le aziende italiane quotate relativamente all'informazione previsionale?

IR Top ha analizzato gli effettivi comportamenti in tema di informazione economico-finanziaria di tipo previsionale adottati, nel corso del 2006, da alcune delle più importanti società italiane operanti nel settore "moda" e li ha confrontati con quelli adottati dai più noti brand esteri.

In particolare, il campione si compone di 11 società italiane e 7 estere, scelte in base alla loro dimensione e alla loro rappresentatività all'interno del proprio settore.

Per l'Italia il campione di analisi è composto da Bulgari, Caleffi, Geox, It Holding (marchi Ferrè, Malo, Extè, Versace, Just Cavalli, CNC), Luxottica Group, Mariella Burani FG, Marzotto, Poltrona Frau, Safilo Group, Tod'S e Valentino FG. Per l'estero Burberry, Dior, Hermès, LVMH, Richemont, Tiffany e True Religion.

Oggetto dell'analisi sono state le informazioni previsionali reperibili sul loro sito web e inserite all'interno dei documenti finanziari: il bilancio (Annual Report e Reference Document per le società estere), le relazioni infrannuali, le Analyst Presentation, i Business Plan, i comunicati stampa, le Investor News.

L'obiettivo è stato quello di individuare l'orizzonte temporale preso in considerazione dalle società nell'elaborazione delle stime, l'oggetto dell'informazione previsionale (che può riguardare le strategie e/o la performance futura della società ma anche, più in generale, le prospettive per il proprio settore oppure un'analisi dello scenario macroeconomico nazionale e internazionale) e la sua tipologia (a seconda che le informazioni fornite siano di tipo qualitativo o quantitativo).

Complessivamente sono stati analizzati 309 documenti:

• 202 Comunicati Stampa

• 52 Analyst Presentation

• 17 Bilanci

• 21 Relazioni Trimestrali

• 14 Relazioni Semestrali

• 1 Piano Strategico

• 2 Investor Fact Sheet

Dove Siamo

IR Top S.r.l.
Via C. Cantù 1,
20123 Milano

Tel.+39 02 45473883/4  
Fax+ 39 02 91390665  
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Contattaci

captcha
Ricarica

Language switcher