La Consob ha diffuso una raccomandazione in materia di informazioni da riportare nelle relazioni finanziarie e nei comunicati stampa delle società immobiliari quotate. La raccomandazione n. DEM/9017965 del 26 febbraio 2009 intende fornire alle società quotate del settore immobiliare un utile punto di riferimento in materia di informazioni da riportare nelle relazioni finanziarie e nei comunicati stampa, individuando esempi di disclosure su alcune variabili chiave che sarebbero di particolare rilevanza ai fini della trasparenza e della comparabilità della struttura patrimoniale, finanziaria e degli andamenti economici delle società interessate.

L’analisi condotta sulle informazioni contenute nelle relazioni finanziarie annuali e semestrali, nonché nei comunicati stampa delle società immobiliari quotate, ha evidenziato, infatti, la presenza di disomogeneità nel modo in cui vengono forniti taluni elementi di informazione. Ciò riguarda, in particolare, la composizione del portafoglio investito, l’informativa in merito agli stati di avanzamento dei progetto di sviluppo, l’esposizione del fatturato e dei margini derivanti dalle attività svolte, taluni rischi di tipo finanziario o contrattuale.

La comunicazione non ha una natura precettiva. Pertanto, ferme restando le disposizioni vigenti contenute nei principi contabili internazionali, nonché quelle inerenti alla price sensitive information, vengono indicate nella raccomandazione modalità standardizzate di rappresentazione di elementi informativi quali il portafoglio immobiliare, la situazione finanziaria debitoria complessiva del gruppo, il fatturato, la redditività, le cessioni significative di asset. Viene inoltre richiamata l’attenzione sulle caratteristiche che l’informativa finanziaria deve possedere qualora vengano forniti indicatori alternativi di performance (ad es. il Nav).