Home|News ed eventi
News ed eventi2022-09-16T12:56:52+00:00

Comunicati stampa

Rassegna stampa

Eventi

IR TOP LUGANO INVESTOR DAY

XII Edizione
Le Small & Mid Cap - quotate sul segmento Euronext Growth Milan di  Borsa Italiana - incontrano la comunità finanziaria svizzera

14 Ottobre 2022, ore 8:30 - HOTEL SPLENDIDE ROYAL - Riva Antonio Caccia, 7 - LUGANO (CH)

Clicca sul titolo per iscriverti subito.

ESG INVESTOR DAY

20 luglio 2022 - h. 10:00
III Edizione ISCRIZIONI SU ZOOM
Clicca per iscriverti subito.

OSSERVATORIO EGM 2022

6 luglio 2022 - h. 16:30
Trend di mercato, Emittenti, risultati, investitori di EGM, il mercato delle PMI di Borsa Italiana
I risultati della Ricerca 2022
ISCRIZIONE OBBLIGATORIA
Clicca sul titolo per iscriverti subito.

Pubblicazioni

Preview Osservatorio AIM 2021

Il Report Osservatorio AIM 2021 a cura del Research Department di IR Top Consulting evidenzia i trend di mercato, emittenti, risultati, investitori.

Al 1 giugno 2021 le società quotate sono 144, di cui 10 IPO da inizio 2021 e 23 ammissioni (di cui 21 IPO nell’intero 2020), il giro d’affari 2020 è pari a 4,9 miliardi di euro, la capitalizzazione ammonta a 7,6 miliardi di euro e la raccolta da IPO (equity) dal 2009 a giugno 2021 è pari complessivamente a 4,3 miliardi di euro.
Includendo i capitali derivanti dal mercato secondario, la raccolta è pari complessivamente a 5,7 miliardi di euro. 214 società, incluse 25 SPAC hanno scelto di quotarsi in 11 anni su AIM Italia.

 

Le Startup quotate su AIM Italia. Fondamentali da IPO, risultati FY 2019 e performance azionarie

Osservatorio AIM di IR Top Consulting

L’Osservatorio AIM di IR Top Consulting ha selezionato all’interno dell’intero listino azionario un campione di società “startup” quotate esaminandone i risultati economico-finanziari alla data di IPO, nell’anno precedente alla quotazione, al 31 dicembre 2019 e i trend di crescita rispetto al 2018.
Partendo dalla definizione di “startup” intese come imprese in fase di sviluppo con progetti innovativi da alimentare si è fatto primariamente riferimento alla definizione al significato ed ai requisiti di quelle definite come “innovative” ai sensi del D.L. Crescita 2.0 del 2012 che permette di fruire di un regime agevolato.
I criteri di selezione principali hanno riguardato:
– la qualifica di impresa innovativa e la relativa iscrizione al Registro delle startup innovative alla data di IPO;
– l’unicità del modello di business inteso come nuovo nel contesto di riferimento e la sua scalabilità;
– la recente data di costituzione (generalmente inferiore ai 5 anni);
– la dimensione in termini di ricavi – includendo le società che l’anno precedente alla data di IPO registravano un fatturato inferiore ai 5 milioni di euro;
– l’attuale presenza del titolo sul mercato AIM (vengono pertanto escluse società che in passato sono state quotate ma ad oggi risultano delistate);
– la fase di negoziazione del titolo (vengono escluse società che sono sospese dalle negoziazioni per delibere di Borsa Italiana).
L’Osservatorio AIM ha analizzato inoltre le performance azionarie alla data di IPO, nei primi 5 mesi del 2019 e dopo l’emergenza Covid-19 (dal 9 marzo 2020).

Clicca per visualizzare l’analisi.

 

PIR di terza generazione: stima dell’impatto su AIM Italia per il 2020

PIR di terza generazione: stima dell’impatto su AIM Italia per il 2020
EFFETTI NEL TRIENNIO 2020-2022

Osservatorio AIM di IR Top Consulting

I Piani Individuali di Risparmio (PIR) a lungo termine introdotti dalla legge 11/12/2016, n. 232 rappresentano una nuova forma di risparmio fiscalmente incentivato finalizzata a canalizzare flussi finanziari verso le attività produttive delle PMI italiane per lo sviluppo economico del Paese.
L’agevolazione fiscale dei PIR consiste nell’esenzione da tassazione dei redditi, qualificabili come redditi di capitale o come redditi diversi di natura finanziaria derivanti dagli investimenti effettuati nel PIR (esenzione della tassa sui capital gain e dividendi incassati e dall’imposta su successioni e donazioni). Sono esclusi dall’agevolazione i redditi derivanti dal possesso di partecipazioni qualificate e, più in generale, quelli che concorrono a formare il reddito complessivo dell’investitore.
I PIR, per beneficiare dell’esenzione, devono essere detenuti per almeno 5 anni e devono investire nel capitale di imprese italiane ed europee, con una riserva per le PMI. I PIR devono essere gestiti dagli intermediari finanziari e dalle imprese di assicurazione i quali devono investire le somme assicurando la diversificazione del portafoglio.

Clicca per visualizzare l’analisi.

ESG e Green Economy

Relatech pubblica Bilancio ESG 2021

Il Bilancio ESG 2021 testimonia l’impegno di Relatech nel voler proseguire con un significativo percorso di comunicazione non finanziaria già avviato nel 2021. Il Bilancio ESG 2021 descrive l’allineamento del Gruppo agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite. Relatech contribuisce in modo fattivo agli obiettivi legati all’innovazione e alla ricerca, al lavoro dignitoso, salute e benessere, alla valorizzazione delle risorse attraverso la formazione di nuove competenze, alle collaborazioni e partnership attive, città e comunità sostenibile, consumo e produzione responsabile, attenzione per il clima ambientale.

01 Luglio 2022|

TAKE OFF: TRE CERTIFICAZIONI INTERNAZIONALI A CONFERMA IMPEGNO ESG

TAKE OFF ottiene le certificazioni internazionali UNI ISO 9001, UNI ISO 37001:2016 e UNI ISO 45001:2018. Piccarreta: “L’implementazione delle certificazioni ESG nel nostro operato, vogliono rappresentare la prosecuzione di una traiettoria di impegno e di costanza che ci permetta di portare avanti la nostra crescita di valore sostenibile”.

13 Giugno 2022|

TAKE OFF pubblica il primo Report di Sostenibilità

Il report rappresenta sia il primo passo di un processo più strutturato di integrazione delle tematiche legate alla sostenibilità, sia un percorso di trasparenza e miglioramento continuo di TAKE OFF, che intende integrare i driver di sostenibilità nel proprio modello di business.

23 Maggio 2022|

Monnalisa riceve il premio come “BEST ESG COMMUNICATION EURONEXT GROWTH MILAN”

Un’analisi sulla disclosure dei temi ESG da parte delle PMI quotate e l’elaborazione di un ESG score ad hoc ha visto la Società distinguersi come miglior PMI ESG Communication. Simoni: “Questo premio, oltre ad essere motivo di orgoglio, ci spinge ad accelerare il nostro impegno sulla creazione di un modello ESG, declinato su tutta la catena del valore”.

12 Maggio 2022|
Torna in cima