Il Bilancio sociale è uno strumento flessibile, che deriva questa peculiarità, da un lato, dal fatto che l’implementazione del bilancio sociale è volontaria e, dall’altro lato, dagli obiettivi che l’impresa intende perseguire con il suo utilizzo.

Il bilancio sociale costituisce, una innovativa modalità di comunicazione adottata da un numero crescente di imprese. Si tratta di un fenomeno recente, di dimensioni mondiali, rispetto al quale l’attenzione degli studiosi è da considerarsi ancora limitata, sebbene in forte aumento.

Gli interrogativi a cui si cerca di fornire una risposta nell’articolo sono quelli relativi agli aspetti dimensionali e alle motivazioni che spingono talune imprese a pubblicare dei rapporti “sociali”.

L’analisi si sofferma in particolare sul caso italiano e vengono presentati i risultati di una ricerca condotta su un campione di 62 bilanci sociali pubblicati in Italia. Dalla ricerca condotta sui bilanci sociali in Italia, emergono alcune interessanti osservazioni.

La prima concerne la circostanza in base alla quale non sia possibile individuare un modello unico di bilancio sociale. Al contrario risulta più corretto affermare che diversi modelli fanno fronte alle differenti necessità che le organizzazioni manifestano. Si tratta dunque di uno strumento flessibile, che deriva questa peculiarità, da un lato, dal fatto che l’implementazione del bilancio sociale è volontaria e, dall’altro lato, dagli obiettivi che l’impresa intende perseguire con il suo utilizzo.

La seconda implicazione è relativa al significato che un simile strumento riveste nei confronti della più generale gestione delle imprese. Il bilancio sociale assume rilevanza se inteso quale elemento per stimolare una crescita dell’impresa. Crescita di carattere conoscitivo, dal punto di vista dei processi di relazione interni ed esterni, nella comunicazione, sinteticamente definibile in termini di creazione di valore economico-sociale. Un corretto approccio alla responsabilità sociale delle imprese può consentire una migliore comprensione delle dinamiche imprenditoriali e fornire una base per l’attuazione di una strategia vincente. 

Davide Secchi