ICF: terminato processo integrazione Morel, nel rispetto principi ESG

Industrie Chimiche Forestali comunica che il processo di integrazione di Morel è terminato con successo. L’operazione oltre a garantire un allargamento dell’offerta prodotti con il know-how focalizzato sul settore della calzatura lusso, permette di realizzare importanti sinergie commerciali e attività di cross selling grazie alla complementarità dei prodotti. Il processo di integrazione è stato effettuato con il mantenimento delle competenze e delle risorse umane già presenti all’interno dell’azienda acquisita oltreché con l’allargamento del perimetro di certificazioni aziendali; Industrie Chimiche Forestali ha infatti integrato tutto il personale di Morel, costituito da 15 risorse, che si aggiungono ai 125 dipendenti del Gruppo.

L’impegno sociale del Gruppo Forestali emerge non solo dall’attenzione all‘integrazione e allo sviluppo delle risorse umane, ma anche dalla volontà di rilanciare una società con quasi 100 anni di storia, lasciando il centro produttivo e progettuale in Italia all’interno del perimetro di ICF.

Guido Cami, CEO di Industrie Chimiche Forestali, ha dichiarato: “Crediamo fortemente nel valore delle risorse umane e del know how acquisito con l’operazione Morel e questo investimento si traduce in un impegno per la loro crescita personale e professionale. Il forte valore industriale dell’operazione, insieme al nostro impegno etico ed imprenditoriale, ha l’obiettivo di rafforzare ulteriormente il brand industriale di Morel, valorizzando il Made in Italy che lo rappresenta. Prosegue così il percorso di Forestali verso una sempre maggiore integrazione delle politiche ESG all’interno del nostro business”.